di ANDREA DALPIAN e TOMMASO MOZZATI

Bologna. La storia del ritrovamento di un dipinto di Ludovico Carracci che si riteneva disperso da più di due secoli s’incrocia col meticoloso lavoro di un giovane studioso che, a partire da poche righe di un testo dell’epoca, ne segue le tracce attraverso antichi documenti e archivi, fino all’inaspettato ritrovamento.